Sangue Cordonale

Che cos’è e come si ottiene?

Il sangue che dopo la nascita rimane nella placenta e nel cordone ombelicale viene chiamato sangue del cordone ombelicale, sangue placentare o sangue cordonale. Questo sangue contiene cellule staminali preziose e la sua eccezionalità risiede nel fatto che le cellule presenti al suo interno non avranno mai più le stesse caratteristiche durante il corso della vita.

Oggi la tecnologia ha reso possibile conservare le cellule staminali prelevate dal sangue del cordone ombelicale per un lungo periodo e di utilizzarle a scopi terapeutici nel trattamento di più di 80 gravi malattie1 tra cui leucemie, linfomi, alcuni tumori, disordini del metabolismo, difetti di formazione del sangue e tante altre. Tra le cellule staminali quelle più importanti sono le cellule staminali ematopoietiche.

1 Disposizioni in materia di conservazione di cellule staminali da sangue del cordone ombelicale per uso autologo – dedicato. (09A15290) (G.U. Serie Generale n. 303 del 31 dicembre 2009)

page_image_sample
cbc