Siamo qui per voi : Via F. d’Aragona 92/D – Barletta
  Contatto : 366 399 3997

Il gel di Wharton dall’ombelico per riparare il labbro e il palato

Labbra e palato sono tra i difetti di nascita più comuni. Tra la quarta e la nona settimana di gravidanza, i tessuti da ciascun lato della testa salgono verso il centro e si uniscono per formare una faccia.  Se i tessuti che formano il labbro superiore o del palato non sono perfettamente uniti durante lo sviluppo intrauterino, il bambino può nascere con labbro leporino o problemi al palato. Allo stato attuale, viene per lo più diagnosticato durante i normali controlli ecografici intorno alla 24a settimana di gravidanza. Ciò consente ai genitori e ai medici di prepararsi per un intervento post-parto.10

Ci sono un certo numero di procedure chirurgiche. La loro scelta dipende dal tipo di shock e da altri problemi di salute correlati. Se la scissione si estende al dorso alveolare, che fornisce un supporto strutturale per la parte centrale del viso e tiene i denti, è necessario riempire la fessura con l’innesto osseo. I chirurghi hanno tradizionalmente riparato il danno con autoinnesto. Questa procedura chirurgica presenta ulteriore disagio e rischi per il bambino.

Gli scienziati della Texas University hanno sviluppato un approccio che utilizza il tessuto del midollo cervicale come innesto osseo nella chirurgia alveolare. Il cordone ombelicale è una struttura fibrosa piena di gelatina che contiene cellule staminali mesenchimali che supportano la crescita ossea e possono svilupparsi in cellule ossee – osteoblasti. Questa gelatina è chiamata gel di Wharton. Le fibre di collagene del gel di Wharton hanno proprietà strutturali che consentono di riempire una lacuna. Questo è un vantaggio significativo rispetto all’uso del midollo osseo di un bambino che è fluido.

Se si intende utilizzare la gelatina di Wharton per l’intervento, i genitori possono decidere in anticipo di raccogliere e conservare il tessuto del cordone ombelicale durante il parto.

A differenza delle tecniche di lavorazione che isolano le cellule staminali nel cordone ombelicale tramite la scissione enzimatica della matrice di collagene, l’Università del Texas cerca di preservare la struttura di una matrice di collagene che è ricca di glicosaminoglicano e acido ialuronico. Hanno sviluppato un dispositivo unico che rimuove selettivamente i piccoli vasi sanguigni e il rivestimento amniotico in modo che il gel di Wharton sia isolato. L’obiettivo è preparare un prodotto tissutale contenente solo cellule staminali mesenchimali, piuttosto che cellule staminali epiteliali che sono contenute nel vaso sanguigno o nell’involucro esterno del cordone ombelicale. Ciò si traduce nella vitalità del 70% delle cellule e la matrice conserva le proprietà strutturali originali che la rendono un eccellente innesto di riparazione tissutale.

Il gel di Wharton, che può essere ottenuto da un singolo cordone ombelicale, è sufficiente per la correzione. Presso l’Università del Texas, sono stati condotti diversi studi preclinici per dimostrare che questo approccio migliora il trattamento negli animali. Questi interventi sono stati ripetuti in animali più grandi prima di iniziare a utilizzare questo approccio per il trattamento di bambini affetti da labbro spaccato o difetti del palato. Si prevede che le sperimentazioni cliniche dovrebbero iniziare entro i prossimi 12-18 mesi.

Elaborato sulla base di: parentsguidecordblood.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *