Siamo qui per voi : Via F. d’Aragona 92/D – Barletta
  Contatto : 366 399 3997

Sangue cordonale nel trattamento dell’eczema

Sebbene studi preclinici abbiano dimostrato che le cellule staminali mesenchimali siano terapeuticamente efficaci nella dermatite atopica, nessuno degli studi clinici lo ha confermato fino ad ora.

Le cellule staminali mesenchimali si trovano nel midollo osseo, ma possono anche essere isolate da altre fonti, ad esempio dal sangue del cordone ombelicale.

“Questo studio è il primo nel suo genere a dimostrare che gli adulti con dermatite atopica, sia lieve che grave, hanno risposto al trattamento con cellule staminali allogeniche (donate) ottenute dal sangue del cordone ombelicale”

ha dichiarato in un comunicato stampa l’autore principale Tae-Yoon Kim, MD, PhD, della Korean Catholic University of South Korea,.

Come riporta una rivista professionale Stem Cells, questa scoperta è stata basata su due studi clinici su 34 pazienti con eczema di grado moderato a grave. I pazienti sono stati suddivisi in gruppi a bassa o alta dose di cellule staminali mesenchimali, ottenute dal sangue del cordone ombelicale umano, mediante iniezione sottocutanea.

I risultati sono stati misurati sulla base di un indice dell’intervallo di valutazione e della gravità dell’eczema  (EASI), la scala di valutazione globale per i ricercatori (IGA) e il sistema di punteggio per la dermatite atopica (SCORAD). I risultati del primo studio sono stati pubblicati mensilmente e in secondo luogo dopo tre mesi..

“Una singola terapia con cellule staminali ha portato a miglioramenti significativi valutati anche sui  sintomi della malattia nei pazienti durante il periodo di riferimento di 12 settimane,

” dice Kim”.

I pazienti che hanno alte dosi hanno nel 55% mostrato una riduzione del 50% del punteggio EASI.

Inoltre, questi valori sono anche diminuiti nei punteggi IGA (33%) e SCORAD (del 50%).

Gli scienziati hanno anche notato che i marcatori immunitari della dermatite atopica sono diminuiti significativamente. I punteggi per grave prurito sono diminuiti a una dose elevata del 58%.

Nessuno dei pazienti ha interrotto lo studio a causa di effetti avversi e non sono stati osservati eventi avversi gravi a causa del trattamento.

Basato su origine: hcplive.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *