Siamo qui per voi : Via F. d’Aragona 92/D – Barletta
  Contatto : 366 399 3997

Trattamento efficace con sangue del cordone ombelicale per l’anemia aplastica

La dr.ssa iraniana Gholamreza Bahoush, emato-oncologo, ha implementato con successo il trapianto autologo del sangue del cordone ombelicale nel trattamento di un bambino con anemia aplastica a Teheran.

L’anemia aplastica è un decifit del midollo osseo. In questa malattia, il midollo osseo non produce abbastanza globuli rossi. Rispetto all’anemia classica, dove il numero di globuli rossi è inferiore al normale, il numero di globuli bianchi e piastrine si riduce nell’ anemia aplastica.

Il trapianto autologo utilizza le cellule staminali ematopoietiche, cioè del paziente stesso. Karen è un ragazzo di 6 anni ed è stato sottoposta a tale trapianto di sangue del cordone: è stato un grande successo.

Poiché la ricerca di un donatore di cellule staminali  non ha avuto successo, i medici hanno scoperto che i genitori di Karen avevano conservato il sangue del cordone ombelicale alla nascita.

“E’ stato un raggio di sole nel buio” .

“Il problema generale del trapianto da un donatore è il rigetto del trapianto, ma nel caso di Karen, il trapianto è stato autologo, quindi questo potenziale impedimento è stato superato “: ha detto il dr. Bahoush.

“Alcuni oncologi ritenevano che la probabilità di successo fosse molto bassa. Tuttavia, il risultato del trapianto dopo 6 mesi ha dato una grande speranza al successo generale del trapianto; una volta era considerato come caso senza speranza “: ha aggiunto Bahoush.

“Karen è arrivato in ospedale con una grave anemia aplastica. Le stesse cellule staminali del midollo osseo non potevano essere essere prelevate perché non prodotte a causa della malattia. Il protocollo standard prescrive un trapianto di midollo osseo da un donatore, idealmente da un fratello.

Tre settimane dopo il trapianto di cellule del proprio cordone ombelicale, la conta piastrinica del piccolo paziente è tornata alla normalità, il che è molto importante. Dopo un mese, i risultati dei test erano nella norma ”

con gioia ha detto dr. Bahoush.

In Slovacchia, il sangue del cordone ombelicale è stato utilizzato nel trattamento dell’anemia aplastica già nel 2009. Il paziente era un bambino di 9 anni, che ha ricevuto il sangue del cordone ombelicale dal fratello.

fonti:

parentsguidecordblood.org

mehrnews.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *