Siamo qui per voi : Via F. d’Aragona 92/D – Barletta
  Contatto : 366 399 3997

Un falso mito sul rapporto peso/volume cellulare delle staminali cordonali in caso di utilizzo

Il sangue del cordone ombelicale contiene cellule staminali emopoietiche che hanno un grande potenziale di guarigione, il cui utilizzo è stato sempre maggiore negli  ultimi 20 anni. Alla nascita, possono essere prelevate in maniera facile e indolore per mamma e bambino e conservate per tutta la vita. Diversi genitori hanno ricevuto l’errata indicazione che il numero di cellule conservate alla nascita possa essere inadeguato per il trattamento su un paziente il cui peso sia superiore ai 20 kg. Questo mito potrebbe indurre anche il genitore più responsabile a dubitare della loro efficacia. Quindi qual è la verità oggettiva?

Uno dei dati dopo l’esame di campionamento, comunicato ai genitori nel Certificato, è la quantità di sangue del cordone ombelicale raccolto. Tuttavia, questo non è un criterio decisivo per il suo utilizzo. Il dato essenziale è la cellularità, cioè il numero di cellule in esso contenute. Da tempo le cellule staminali del sangue del cordone ombelicale vengono utilizzate principalmente per ripristinare la funzionalità del midollo osseo (trapianto di cellule staminali), quindi per le patologie ematologiche. Tuttavia, la terapia con cellule staminali si è significativamente spostata nel campo del trattamento delle malattie neurologiche, cardiologiche, autoimmuni e di altro tipo. Ci sono dozzine di studi clinici che tracciano il potenziale delle cellule staminali del sangue del cordone ombelicale per rigenerare vari tessuti dell’organismo, inclusi studi clinici del Cord Blood Center  in Slovacchia e Romania, che monitorano il beneficio terapeutico dei bambini con paralisi cerebrale dopo la somministrazione delle proprie cellule dal sangue del cordone ombelicale.

“Poiché ogni tipo di malattia per cui è possibile il trattamento con cellule staminali del sangue del cordone ombelicale richiede una quantità diversa di cellule, il coefficiente utilizzato per determinare il peso massimo del paziente è diverso. Pertanto, non è possibile dire in maniera generica se il peso specifico di un paziente consente o meno il trattamento. Quindi la valutazione viene fatta su ogni singolo caso volta per volta.  Dice ” Zohdy Hamid, CEO della banca familiare del cordone ombelicale della Cord Blood Center.

Ad esempio, in un campione di 91 ml di sangue del cordone ombelicale immagazzinato, si riscontrano 1 460 000 000 cellule staminali. Se dovessero essere usate per patologie ematologiche, in cui la funzione del midollo osseo è indebolita o inefficace, è necessario fornire al paziente un numero maggiore di cellule per poterne ripristinare la funzionalità. Il coefficiente in questi casi è superiore a 2,5, ovvero la quantità raccomandata di cellule da somministrare è di almeno 25.000.000 per kg di paziente. Il ruolo di queste cellule nella medicina rigenerativa, invece, è diverso: non è necessario che abbaino dei volumi così elevati per ottenere un effetto positivo. In questi casi, quindi, viene solitamente utilizzato un coefficiente di 1.0.

Dunque, il quantitativo necessario ad un trapianto è proporzionale a coefficienti che vanno da 1,0 a 2,5 in base alle patologie trattate. Il coefficiente più basso è applicato dalla medicina rigenerativa.

D’altra parte, ciò non significa, che il sangue del cordone ombelicale non trovi utilizzo o sia inefficace se il paziente supera il peso in base alla valutazione del coefficiente. In tali casi si attuano procedure per combinare cellule staminali del sangue del cordone ombelicale con cellule staminali del midollo osseo o di altre fonti. Nei trapianti, questa è solitamente procedura standard. Allo stesso tempo, vengono sviluppati metodi per moltiplicare il numero di cellule del sangue del cordone ombelicale immagazzinato. Pertanto, le cellule staminali raggiungerebbero il volume necessario per il paziente e il trattamento prescritto, procedura questa  implementata con successo nel mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *