Siamo qui per voi : Via F. d’Aragona 92/D – Barletta
  Contatto : 366 399 3997

La produzione di globuli rossi dal sangue cordonale

E’ sempre molto difficile ottenere scorte adeguate delle componenti del sangue, inclusi i globuli rossi (eritrociti). Le trasfusioni di globuli rossi sono però una risorsa terapeutica essenziale che può salvare la vita in situazioni come per esempio copiose emorragie.
Per questo motivo cresce il bisogno di trovare nuove alternative alla donazione del sangue che è una fonte tradizionale, ma limitata, di globuli rossi.
L’applicazione più nota delle cellule staminali in medicina è quella basata sulla capacità di tali cellule di specializzarsi in diverse cellule del tessuto specializzate. In particolare le cellule staminali ematopoietiche presenti nel sangue cordonale possono trasformarsi in altri tipi di cellule del sangue. L’ incubazione delle cellule staminali del sangue cordonale in coltura liquida integrata con molecole accuratamente selezionate porta alla loro differenziazione e di conseguenza alla riproduzione di eritrociti. Anche se queste cellule di solito non hanno le stesse proprietà delle cellule del sangue mature. Per ovviare a questa mancanza un gruppo di ricercatori cinesi ha messo in incubazione le cellule staminali anche con un altro tipo di cellule precedentemente isolate dal fegato. Le cellule del fegato aiutano infatti il processo di maturazione degli eritrociti, così si espandono più di – un questo modo si può raggiungere un’alta percentuale di eritrociti maturi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *