Siamo qui per voi : Via F. d’Aragona 92/D – Barletta
  Contatto : 366 399 3997

Macko

Joseph Jr. – Texas – USA

Quanto vicini possano essere dei fratelli

Joseph e Darlene Davis, di Cedar Hill – Texas sono gli orgogliosi genitori di due bambini sani, Joseph Jr, di 12 anni e Isaac, di 10. Joseph però non è sempre stato sano come oggi.

Non sapevano se sarebbe mai diventato adolescente

Con la diagnosi, alla nascita, di anemia falciforme, Joseph Jr aveva sempre convissuto con il dolore. Aveva spesso febbre alta, soffriva di gonfiore a mani e piedi, e doveva ricevere continue trasfusioni di sangue. Per avere la vita normale di tutti i ragazzi della sua età, correre e giocare, avrebbe avuto bisogno di un trapianto di cellule staminali. “I dottori ci dicevano che nostro figlio non sarebbe rimasto con noi per molto tempo” racconta Joseph Sr. “Non sapevamo se avrebbe mai raggiunto l’adolescenza”.

Un tocco fortunato del destino

I genitori di Joseph erano molto determinati nell’ aiutare il figlio. Passarono un intero anno a cercare un donatore compatibile, in primo luogo di midollo osseo e poi di sangue cordonale. La fortuna finalmente girò . Darlene era incinta. La coppia era euforica. E l’amniocentesi confermò che il bimbo che aspettava Darlene non soffriva di anemia falciforme ed era perfettamente compatibile con Joseph Jr. A pochi minuti dalla nascita di Isaac i medici prelevarono il sangue del suo cordone ombelicale.

Una lunga strada per stare meglio

Prima del trapianto di sangue cordonale, Joseph Jr fu sottoposto ad alte dosi di chemioterapici per distruggere il sangue che stava creando cellule falciformi. Il suo medico, Dr Joel Weinthal, ematologo pediatrico specializzato nel trapianto di cellule staminali spiegò: ‘’Una volta spazzate via le cellule, con alti dosi di chemioterapia, le nuove cellule del sangue cordonale devono essere somministrate per formarne di completamente nuovo e sostenere il sistema immunitario, non  colpito ancora dall’anemia’’. Le cellule staminali del sangue cordonale di Isaac furono trapiantate il 10 maggio del 2002. ‘’E’ stato circa a 20 giorni dal trapianto che iniziò a sentirsi meglio’’ racconta Joseph Sr ‘’Iniziò ad avere un aspetto migliore, aveva di nuovo la sua energia, si stava davvero riprendendo’’

Sana per il resto della sua vita

Dal trapianto di sangue cordonale, Joseph è un ragazzo sano, giovane e curioso e vivrà, libero dall’anemia falciforme per il resto della sua vita. A casa i fratelli giocano, fanno la lotta tra di loro. E secondo i loro genitori sono più vicini che mai.

 

 

 

Look at the video posted at Cord Blood Registry (the largest US family cord blood bank) website:

http://www.cordblood.com/benefits-cord-blood/our-clients-their-stories/cord-blood-banking-reviews/sickle-cell-anemia-treatment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *